giovedì 17 luglio 2008


Il blog sara' chiuso/semichiuso per un pochino.......Buone vacanze a tutte!

martedì 15 luglio 2008

.......................

Photobucket

SWAP



Ho visto che alcune di voi mi chiedono cosa devono fare con le loro abbinate percio': le due abbinate devono spedirsi la PTC (Pal Trading Card) a vicenda, questo solo per il primo swap di settembre. Ogni mese cambiero' l'abbinamento cosi' spedirete e riceverete anche da tutte le altre iscritte. Vi prego percio' di scrivere direttamente un'e-mail alla vs abbinata e farvi dare il suo indirizzo (e darle il vostro) per spedire la PTC. Ovviamente potete sempre scrivermi per eventuali info o problemucci.

domenica 13 luglio 2008

GADGET NATION!



Ieri sono ritornata da Bed, Bath & Beyond, quel negozio enorme dove si trova tutto per la casa. Ogni volta che vado li’ non finisco di stupirmi della quantita’ di ‘gadgets’ che ci sono. Dovevo comperare un paraschizzi per le padelle e ho perso almeno mezz’ora instupidita davanti agli accessori ‘che ogni cuoca deve avere: spella mele elettrico, minuscole retine gialle per mettere dentro il mezzo limone e spremerlo senza che cadano i semi nel piatto, scolaverdura in silicone retrattili cosi’ non occupano posto negli armadietti della cucina, portaspezie magnetico dove i barattolini di spezie stanno appiccicati ad una tavola magnetica, 20 tipi di coltello a rotella per la pizza, flexible finger guard, una specie di scudo in silicone che serve a riparare le dita mentre affetti la cipolla, Mrs Anderson Pie weights (noi usiamo i fagioli per fare in modo che la pasta sfoglia stia giu’) … padelle e pentole specializzate nella cottura di …solo uova, solo pollo, solo hamburgers, solo patate….my oh my…….!!

Mai sentito parlare di ‘pannolini per uccelli’? di ‘porta carta igienica che parla’? di ‘cono per gelato motorizzato’? stai cercando una ‘kosher lamp’? questi non sono prodotti da barzelletta, sono prodotti che posso acquistare oggi. E’ stato scritto un libro , quello dell’immagine che ho postato, sulle ultime 100 invenzioni di ‘gizmos’, che cattura lo spirito americano del ‘can-do’ (posso farlo) e la loro energia creativa.
Gadget Nation

Gli americani hanno un desiderio insaziabile di comprare prodotti nuovi, di trovare qualcosa di nuovo che funzioni. Una piccola statistica dei ‘gadgets’ elettronici piu’ venduti in America:
85% della popolazione adulta possiede un DVD player,
l’80% possiede un cellulare, il 68% ha una fotocamera digitale, il 30% possiede un MP3 player e ben il 76% ha in casa un personal computer.

Poi naturalmente seguono a ruota i ‘gadgets’ casalinghi: macchina per fare il pane, per fare il gelato, per fare le crepes, per fare i waffles, strumenti per fare il sushi, per fare le tortillas, l’onnipresente swiffer che qui si trova anche in versione elettrica per aspirare, per lavare. Ok, direte voi anche Italia abbiamo tutto questo, si…anche in Italia adesso pero,’ sono tutte cose inventate dagli americani.

Quest’ossessione dei ‘gadgets’ pare sia dovuta a ‘cambiamenti nella situazione demografica, mode alimentari e di marketing’ ma anche a ‘illusioni e fantasie per quanto riguarda il cibo e la famiglia’. Le madri che lavorano hanno meno tempo per cucinare e badare alla casa e comprano tutti questi strumenti elettrici perche’ pensano che cosi’ facendo possono vivere il sogno americano della casa e della famiglia perfetta.

Ma le cose stanno cambiando, l’economia statunitense e’ in recessione e pare non ci sia una soluzione veloce per risanarla. Di conseguenza i consumatori stanno comprando meno ‘gadgets’ elettronici ma da come la vedo io ci sara’ sempre una grande richiesta per il padellino che sforna le uova a forma di cuore o la forchetta con il ventilatorino incorporato o il taglia burro one-click o gli occhiali di plastica per evitare di piangere mentre si tagliano le cipolle!

Oh, America land that I love, Oh America land of lettuce shredders and bird nappies! - Why didn’t I think of that!


A word a day.......


GADGET - a small technological object that has a particular function, but is often thought of as a novelty. Gadgets are invariably considered to be more unusually or cleverly designed than normal technology at the time of their invention. Gadgets are sometimes referred to as GIZMOS.

Other words for GIZMO are gadget, widget, thingamajig, blobject.

GADGET - piccolo oggetto tecnologico che ha una funzione specifica ma che spesso e' considerato una novita'. I gadgets sono invariabilmente considerati di disegno piu' innovativo o intelligente della normale tecnologia nel momento in cui essi vengono inventati. Spesso i gadgets prendono il nome di Gizmos. Altri termini usati per gizmo sono gadget, widget, thingamajig o blobject.


venerdì 11 luglio 2008

SWAP

Ok, i dadi son tratti.......... ho usato il programma 'the Hat' per fare gli abbinamenti, la lista inserita era questa:
bianca
carla
cristiana
desiree'
elena
eliana
federica
franca
francesca
giuliana
fulvia
joan
laura
lizzie
marta
marzia
paola
patti
roberta
sabrina
simona
valeria
vanda
viviana

e gli abbinamenti sono i seguenti:

1. Eliana e Desiree'
2. Marta e Vanda
3. Patti e Laura
4. Carla e Francesca
5. Elena e Cristiana
6. Valeria e Paola
7. Franca e Marzia
8. Sabrina e Federica
9. Joan e Roberta
10. Giuliana e Fulvia
11. Viviana e Lizzie
12. Bianca e Simona

Non so bene come procedere ora, se mi aiutate...vi contattate direttamente voi per avere l'indirizzo? cioe' per esempio, Eliana scrive a Desiree' e Desiree' scrive a Eliana? eccetera...eccetera? A Bianca scrivo io e le do' la e-mail di Simona che non ha il blog ma che quando avra' spedito la PTC mi mandera' la foto cosi' la pubblichero' sul mio blog. Vanda per fav mandami la tua e-mail e contatta Marta.

N.B. Alcune di voi sono gia' in vacanza o stanno per partire percio' abbiate pazienza se non riuscite a comunicare subito, la data per la prima spedizione l'ho messa apposta a fine settembre per dare tempo a tutte.

Ok girls....ready, steady.....GO! si parteeee.........

Buon lavoro!

Where the heck is Garsfontein?

Oggi abbiamo ricevuto una seconda mail da Alice che il 2 luglio e' partita per il Sud Africa. Avendo terminato il suo master a Edinburgo (MSt wildlife biology & conservation) e' andata a fare due settimane di ricerca e studio in loco assieme ai suoi compagni di Univerita' ed il loro professore. La prima mail ricevuta il 4 luglio era cosi':

Ciaoooooooo a tutti!
sn qui... a garsfontein east vicino a kimberly alla Wildlife Translocation Services con tutta la mia classe, i prof e Emma e Shon di Safari Vets (BBC, magari li vedete sul digitale).
Stiamo in un lodge fighissimo...3 per camera con bagno acquaq calda e tutte le comodita'. anche internt, ma un po lento.
Domani si comincia.....che avventura!
Vi mando un bacio che nn ho molto tempo,
Alice*
>

...non e' mai stata molto prolissa, la mail di oggi invece e' cosi':

CIaooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo family ed extra vari!
Qui tutto bene...
oggio ho imparato a sparare con il fucile...i dardi con i tranquillanti, ma solo al bersaglio, nn hai rinoceronti...non ancora.
Domani sveglia alle 5e30......e meno4 gradi, ma l';entusiamo e' tantissimo!
Rimando qui una settimana in piu xche catturano giraffa e rinoceronte e volevo esserci.
Sapete che ho toccato degli gnu selvatici???? e che ho allattato una zebra di 2 mesi?
Domani ancora catture....................... l'elicottero dirige la mandria verso il boma, una specie di imbuto che li dirige verso l'ingresso del camion, ma noi dobbiamo farceli entrare...PAURA.
Sto attenta nn vi preoccupate.
Bacissimi, Alice*


...due mail in 8 giorni, incredibile, sta superando se stessa! Be' Alice* is Alice*! D'altraparte per una che ha vissuto 3 mesi in Madagascar in condizioni, diciamo, non proprio da grand hotel, sparare con il fucile e catturare mandrie rientra nella norma!

Dunque, al momento la ns famiglia e' cosi' situata: Alice* in Sudafrica, Isabella a Faloppio, Como, Italy ma anche lei ha la sua dose odierna di avventura perche' fare la pendolare Faloppio-Milano centro non ha meno insidie che spingere una mandria dentro un boma, io e il DH siamo a New York e l'unica insidia che ho io e' quella di stare attenta a non mangiare troppo, il DH ha insidie di qualche genere? non so, e' un ariete percio' ne dubito. Mi informero'!

Tornando ad Alice; non e' mica finita qui! quando finira' questa vacanza-studio ha deciso che passera' un qualche tempo non ben definito qui:
Capeleopard

cito la mail al riguardo:

ma sopratutto volevo dirvi: EVVIVAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!
Ho una bellissima notizia...vi ricordate di Quinton Martins quello che lavora sui leopardi e non mi rispondeva piu....ebbene mi ha fatto sapere che posso andare ad assisterlo per quanto tempo voglio.......................................YEEEEEEEEEEEEEEEAH. Quindi ci andro per 4 settimane apppena finisco quil. Cosi voi nn vi preoccupathe e nn viaggio da sola


...ecco, mentre io sto nel mio tranquillo appartamento di Ny ad aggiornare il mio blog, mentre il DH e' alle prese con i suoi problemi di budget et dintorni, mentre Isabella smadonna per la ....esima volta sulla A8, Alice* stara' sparando sedativi a qualche elefante in difficolta' e non oso pensare cosa' fara' in quel di Cape Leopard.....Saluti e baci dalla City!

Alice* in Madagascar

Alcune foto di Alice e gli altri ragazzi del gruppo durante la loro permanenza in Madagascar come volontari del WWF.

giovedì 10 luglio 2008

W.I.P.



Aggiunto la scritta e il bordo a quadretti, alcuni quadretti gia' sfumati altri no. Oh, what fun!

By the Window



Un acquarello che ho finito l'altra settimana, molto semplice, un po' nostalgico!

mercoledì 9 luglio 2008

Best Pics....

Questa che non avevo ma ce l'aveva Alice (mia figlia) fatta allo zoo del Bronx, un baby gorilla che voleva conoscermi....


Questa e' Alice che al posto del naso ha una farfalla.....


Questa di Alice mentre si trovava in Madagascar...sta aiutando a piantare il riso....


Questa di Isabella con un amico.......


Questa del DH Skipper..............Isabella gli da' un occhio.....


Words of Wisdom:
'A long habit of not thinking a thing wrong, gives it a superficial appearance of being right'
Thomas Paine - Common Sense

martedì 8 luglio 2008

A Little Magic......



Era da un po' che volevo provare e oggi ho incominciato....dipingere una borsa di tela con i Crayons della Crayola e la Identipen della Sakura. Questa brillante idea l'ha avuta Barb Jones, simpatica artista americana che disegna questi buffi omini di neve. Di disegni suoi ne ho fatti parecchi ma sempre con gli acrilici della Decoart, sapevo che dipingeva anche con i Crayola e visto che qui i Crayola costano pochissimo....e' una tecnica semplicissima ma la scoperta piu' bella e' che ho comperato anche la penna grafica che usa lei, una Sakura Identi-pen e .....sapete che e' assolutamente permanente? ci sono passata sopra con una pezzuola bagnata per togliere i segni della Chacopaper e ...niente sbavature!! Inoltre la Identi-pen ha due punte, una fina e una superfina percio' basta una penna sola. Si traccia tutto il disegno con le doppie righe (anche triple)come fa lei con la Identi-pen, si tolgono i segni del gesso (meglio non usare la transfer paper sul tessuto) e poi si comincia a riempire e sfumare il disegno con i Crayola. Alla fine si stira la borsa per rendere i Crayola permanenti e la borsa si puo' lavare tranquillamente.

Sakura Identi-pen serie 441 dual fine-extrafine

Piu' facile di cosi'....saluti e baci dalla City!

Gita a Fire Island

Allora, il 4 luglio Indipendence Day siamo andati a fare una gita a Fire Island, una piccola isola che si trova incastrata tra la costa frastagliata di Long Island. Da NY si prende il treno per Bayshore a Long Island, da li' si prende il pulmino di David o di Tommy e in 5 minuti si e' al traghetto, mezz'ora ancora di traghetto e si arriva all'isola. Tot viaggio 2 ore circa.

Sbarcati dal traghetto ci si rende conto di essere su una piccola isola davvero; tutto e' molto compatto, l'isola e' lunga circa 10 km ma larga anche solo 500 mt nei punti piu' stretti e mai piu' di 1 km di larghezza. C'era moltissima gente per la giornata di festa e si faceva un po' di fatica a camminare nella High Street. Il ns amico Paul mi dice che l'isola e' divisa in 4 o 5 paesini. Noi eravamo a Ocean Bay, quello piu' grande (per modo di dire): molto pulito, ben tenuto. C'e' molta vegetazione sull'isola, camminando verso la spiaggia ci sono stradine con delle piccole case prefabbricate in legno immerse nel verd;ti viene quasi un senso di claustrofobia da tanto verde c'e'. La spiaggia e' molto selvaggia, lo potete vedere dalle foto. Penso sia bellissima da rivisitare in ottobre con il mare piu' mosso ancora e con poca gente. Ho anche incontrato una specie di cervo senza corna che pare sia una specie particolare che vive solo li'. Avete visto che dolce?

Nello slideshow c'e' la foto di una signora che tira un carretto e anche la foto del parcheggio dei carretti locali. Ebbene, mi sono scordata di dirvi che Fire Island e' un'isola pedonale senza automobili percio' la gente del posto va in giro con questi deliziosi carretti sui quali mettono la spesa, i bambini, i cani, qualsiasi cosa trasportabile.

Cercando un ristorantino per il pranzo ci siamo imbattuti nella banda locale, precisamente la banda dei pompieri. Erano molto festaioli con le loro camicie hawaiane, suonavano Yankee Doodle Dundee ed entravano in ogni bar, suonavano una canzone, bevevano una birra e poi se ne andavano in un altro bar.....

Al pomeriggio e' anche uscito il sole e siamo andati a piedi all'altro paesino, Ocean Bay Park e abbiamo preso il traghetto di ritorno da li'. E' stata una bella giornata rilassante, certo e' solo un isoletta sull'oceano con nessuna pretesa ma ci e' piaciuta molto. Avrei voluto avere con me la mia boogie board (quella tavoletta da surf mozzata che usano i bambini per lanciarsi sulle onde e farsi portare), magari mi sarebbe venuto il coraggio di bagnarmi in quell'acqua gelida li'....

'De rigueur' la foto dell'Empire che per l'occasione si e' vestito di rosso, bianco e blue! Saluti e baci dalla City!

Il personaggio misterioso....

Vediamo chi indovina per prima .............................



A word a day.....



Sugar Daddy - una parola che magari non vi servira' ma se siete assidue lettrici di Novella 2000 o Hello (edizione inglese - come qualcuno che conosco io!!!!) potrebbe tornarvi utile.
Nota: per chi ama il gossip e l'Inghilterra Hello e' un must (e niente ha a che vedere con Okay - giornale di gossip americano), io lo compro sempre all'edicola dell'aereoporto quando ritorno a NY, mi tiene occupata per almeno 2 orette di volo.

Sugar Daddy - sugar daddy (plural sugar daddies)
1. (slang) A man who spends money for the benefit of a younger person, especially a younger woman.
* This term typically implies that there is a romantic or sexual relationship between the two, and sometimes implies that the money-spending is, in effect, exchanged for sex.

Sugar Daddy - un uomo che spende danaro a beneficio di una persona piu' giovane, solitamente una giovane donna. Il termine implica che ci sia una relazione sentimentale o sessuale tra i due e che il danaro sia donato in cambio di favori sessuali.

Al femminile Sugar Mama - stesso significato!

venerdì 4 luglio 2008

4th July graphics

Domani, gia' oggi per voi, e' il 4 luglio ovvero Indipendence Day. E' la mia prima giornata di festa nazionale qui in America. Si festeggia preparando enormi barbecues con la famiglia e gli amici e alla sera ci sono i fuochi articiali. Non avendo ne' la famiglia ne' il barbecue andremo a fare una gita a Fire Island (se ci arriviamo), una piccola isoletta fuori Manhattan cosi' chiamata perche' in tempi antichi era usata come porto di approdo per le navi pirata che accendevano fuochi sulle sue spiagge per segnalare la rotta alle navi. Alla sera invece, saliremo sul tetto per guardare i grandi fuochi articiali che si sparano dalla sponda ovest del River Hudson.

A Fire Island spero di vedere le case con molte decorazioni 'americana', quelle che noi non dipingiamo quasi mai perche' non ce ne puo' fregar di meno, lol, scusate ma e' cosi' no? dicevo che si' insomma ci sara' un tripudio di bianco,rosso e blu, di Liberty for All, di I love America, di America Land of the Free, di America Land that I love.

Piccolo cenno storico: Il Giorno dell'Indipendenza, comunemente detto il 4 luglio e' un giorno di vacanza per tutti gli stati della Federazione Americana in commemorazione della Dichiarazione d'Indipendenza del 4 luglio 1776 che dichiarava l'indipendenza degli Stati Uniti d'America dal Regno Unito della Gran Bretagna. Il Congresso approvo' il testo della Dichiarazione d'Indipendenza proprio il 4 luglio.

Happy 4th of July from the City!


giovedì 3 luglio 2008

PTC Swap



Ho modificato la sigla dello SWAP a PTC Swap (Pal Trading Cards)per motivi di copyright. Ho dunque modificato anche tutti i miei post passati e il banner.
Vi prego di voler sostituire il banner anche sul vs blog, usate il mio banner laterale che porta direttamente al post originale. Grazie e scusate per il lavoro extra che vi faccio fare.

martedì 1 luglio 2008

A word a day.....


Nerd o Supernerd
Nerd è un termine della lingua inglese con cui tradizionalmente viene chiamato chi ha una certa predisposizione per la ricerca intellettuale (magari associata ad una intelligenza superiore alla media) e sia al contempo solitario e con una più o meno spiccata predisposizione per l'asocialità. Il termine italiano più o meno corrispondente è secchione o, in un contesto prettamente negativo e con intenzioni sprezzanti, sfigato.
Queste persone sono legate ad uno stereotipo che le vede affascinate dalla conoscenza, specialmente quella riguardante la scienza e la matematica e sono meno interessate alle attività sportive e sociali. L'aspetto esteriore di questo stereotipo è caratteristico: indossano noncuranti e anche un po' orgogliosi vestiti niente affatto alla moda, spesso tipici di persone più in là con gli anni tipo gilet o mocassini, e altrettanto spesso portano gli occhiali. A partire dagli anni novanta molti nerd su internet iniziarono a sostenere che il vocabolo nerd, a loro applicato, fosse un punto di onore e iniziarono ad usarlo come una descrizione positiva di tutte quelle persone che avessero competenze tecniche di un certo livello, tralasciando ogni implicazione riguardo alla loro socialità e socievolezza.

Just because....



Ci saranno dei giorni in cui non avrai una canzone nel cuore. Cantala comunque!

Related Posts with Thumbnails
 
template by suckmylolly.com - header image (c) historypicks.com